Rimedi naturali per le gambe e i piedi gonfi. Fitoterapia e erbe del benessere

L’insufficienza venosa è un problema che colpisce oltre il 40% della popolazione nei paesi Occidentali. In Italia il 55% delle donne tra i 24 e i 55 anni accusa disturbi circolatori agli arti inferiori di varia gravità.

Ci avviamo verso i mesi più caldi, e soprattutto durante l’estate questo problema si evidenzia a causa dell’aumento della temperatura che riduce l’elasticità delle pareti delle vene.

Ai primi segni di un difetto circolatorio si può cercare di porre rimedio cambiando alcune abitudini di vita non proprio corrette, e utilizzando i rimedi che, come sempre, la medicina naturale ci propone.

Tra le prime erbe officinali che si possono utilizzare, mettiamo l’ ippocastano, valido antinfiammatorio.

Non possiamo poi dimenticare il mirtillo, utile per rinforzare la parete dei capillari. Consigliato anche l’estratto secco di rizoma di rusco che contiene saponine e riduce la vasodilatazione e l’infiammazione, inibisce inoltre l’elastasi, enzima coinvolto nella degradazione del tessuto venoso.

Altra pianta importante nel panorama della medicina naturale è la centella asiatica, utile per stimolare la produzione di fibre collagene nel connettivo sottocutaneo. Viene utilizzata nell’edema da insufficienza venosa, contro smagliature, eczema e psoriasi.
Questi componenti si possono trovare sia sotto forma di sciroppi o gel.

Si consiglia l’uso di entrambe le formulazioni poiché con l’estratto secco si ha maggiore efficacia e durata nel tempo ma la crema o il gel possono dare un sollievo immediato, soprattutto se tenuti in frigo. L’ applicazione di un prodotto naturale per le gambe come un gel fresco sulla caviglia calda ed edematosa, più volte al giorno e soprattutto la sera, mettendo possibilmente le gambe un po’ in alto, darà sicuramente un grande sollievo, soprattutto nella stagione più calda.

Comportamenti a rischio
- controllare il peso corporeo e cercare di mantenere il peso forma
- evitare di indossare tacchi molto alti per periodi prolungati
- evitare di indossare indumenti che provocano costrizione agli arti inferiori
- evitare di rimanere in piedi per lunghi periodi
- evitare alcol e fumo
- praticare attività sportiva come nuoto, bicicletta, ginnastica dolce
- seguire una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura e povera di sale
- bere molta acqua
- evitare l’esposizione diretta al sole o a fonti di calore come saune o bagni caldi
- dopo una giornata di lavoro fare una doccia alle gambe con acqua fredda e poi sdraiarsi tenendo le gambe sollevate per alcuni minuti.

Altri fattori che possono favorire l’insorgere di questi disturbi sono l’uso della pillola anticoncezionale o la terapia ormonale sostitutiva.


Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo, e/o iscriviti alla nostra pagina facebook “Sanawell Prodotti e Rimedi Naturali” e seguici anche sul nostro” profilo Sanawell su Twitter ”per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!
rimedi naturali

Condividi
Mega World News Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon Weekend Joy

Tags: , , , ,
This site is protected by WP-CopyRightPro